Parma: Volantino 2006

Unione Sindacale Italiana- Sezione di Parma

L’USI è un sindacato libertario (nelle forme e nei fini), non vincolato ad alcun partito politico o fede religiosa, autogestito, classista, orizzontale, anti-gerarchico, senza funzionari pagati ma composto direttamente da lavoratori. L’USI, fondata nel 1912 e duramente colpita dal fascismo, fa riferimento al più ampio mondo del sindacalismo di base, critico nei confronti delle scelte a perdere dei sindacati confederali, sempre più caratterizzatesi come funzionali erogatori di servizi (spesso anche in cogestione con padronato e governo), e sempre meno sindacati nel vero senso del termine: difesa dei lavoratori e lotta per miglioramenti sostanziali.

Attualmente l’USI a Parma, nel settore delle Coop. Sociali, oltre ad essere attiva in altre coop. locali, è ufficialmente riconosciuta come Rappresentanza Sindacale Aziendale, vista l’enorme fiducia attribuitegli da lavoratori di alcuni servizi, da Coop. Sociale Società Dolce e da Coop. Sociale Codess. L’obbiettivo è di allargare e concretizzare i consensi crescenti. Come RSA, quindi, USI gode di tutti i diritti previsti dalla legge: diritto a partecipare alla contrattazione aziendale; diritto ad assemblee sindacali retribuite; diritto di affissione in locali delle coop., ecc.

In particolare, nel servizio gruppi appartamento per disabili, USI ha contribuito ad ottenere: erogazione ERT 2004; trasformazione delle ferie non godute (normalmente retribuite) in permessi non retribuiti; aumento indennità referente; istituzione indennità di cassa; inquadramento di tutti gli operatori al livello minimo del 5°; normalizzato diverse situazioni personali di alcuni lavoratori; possibilità di contatto diretto con gli uffici di Bologna circa informazioni personali; ecc. Ma soprattutto: USI ha tenuto sempre viva, quotidianamente, l’attenzione dei lavoratori sui loro diritti e problemi: noi, nonostante non siamo sindacalisti di professione, non ci muoviamo a distanza di anni e solo in particolari momenti di crisi. Noi ci siamo sempre.

Per l’immediato futuro, USI ha chiesto: – incontro di spiegazione di ogni singola voce della busta paga: ogni lavoratore deve esserne cosciente! – Abolizione del Salario Medio Convenzionale, nonostante i sindacati confederali, sconfessando il contratto da loro stessi firmato, abbiano accettato di spostarne la progressiva applicazione – Accordo su punti quali: indennità notturna, calcolo ferie e permessi, pagamento festività; ecc. – Controllo ed organizzazione di azioni per immediato recupero quote sociali ex Domus

Come lavoratori, continuiamo ad autoorganizzarci! Sarà banale, ma più siamo, più contiamo.

Per contatti: usi-ait@libero.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; c.p 444, 43100 Parma sud; sede: via Capra, S. Prospero (Parma); tel. 329/4061754; 348/7948019 Perché ogni lavoratore diventi il migliore sindacalista di sé stesso. Per un sindacato di lavoratori per i lavoratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *